RADIOFREQUENZA ed ELETTROPORAZIONE
Vagy Combi

Vagy Combi

 

Terapia indolore e non invasiva per rafforzare e tonificare i tessuti genitali.

Vagy Combi utilizza due metodiche, elettroporazione e radiofrequenza, che possono essere utilizzate insieme o separatamente. 

RADIOFREQUENZA: è una metodica non invasiva e del tutto indolore che, per mezzo di applicatori esterni ed interni capaci di indurre un aumento della temperatura, ripristinano il potenziale energetico delle membrane cellulari e stimolano la produzione di collagene, garantendo così effetti rigenerativi sulla zona interessata fin dai primi trattamenti.

ELETTROPORAZIONE: è una tecnologia non invasiva e del tutto indolore che può essere definita come una “siringa virtuale”. Un particolare impulso elettromagnetico fa sì che un principio attivo venga assorbito senza aghi per via transdermica, garantendo una più alta concentrazione ed efficacia solo sulle zone interessate.

Particolarmente indicato in caso di:

  • Atrofia muscolare
  • Calo della libido
  • Cicatrici post-episiotomia
  • Dolore durante i rapporti sessuali
  • Atrofia, secchezza e bruciore vaginale
  • Incontinenza urinaria
  • Lichen Sclerosus
  • Problemi Perineali post-partum
  • Prolasso genitale
TERAPIA ELETTROMAGNETICA FOCALIZZATA
BTL Emsella

BTL Emsella

 

Una nuova tipologia di trattamento non-invasivo per l’incontinenza urinaria.

L’effetto principale si basa sull’energia elettromagnetica focalizzata ad alta intensità per la stimolazione profonda del pavimento pelvico.

In una seduta di 28 minuti vengono eseguite 11.200 contrazioni sovramassimali.

La paziente rimane completamente vestita durante il trattamento, totalmente indolore.

Particolarmente indicato per le donne in menopausa e per il recupero della muscolatura pelvica nel post parto.

 

TERAPIA NEUROBIOLOGICA CONTRO IL DOLORE
Dynamix

Dynamix

 

Trattamento NON INVASIVO e INDOLORE, attuato tramite l’applicazione di elettrodi; è possibile avvalersi sia di un trattamento singolo che di uno integrato, a seconda dello stato neurobiologico dei tessuti trattati.

Vengono utilizzati tre distinti segnali terapeutici:

Neuromodulazione: microcorrenti a bassa e media frequenza utilizzate sia per trattamenti superficiali che per trattamenti mirati alle terminazioni nervose profonde.

Diatermia Elettromagnetica: tramite l’emissione di un campo elettrico continuo e pulsato A.C.P. (Active Control Pulse) l’energia elettrica viene convertita in calore, permettendo così di produrre e controllare un aumento della temperatura nelle aree interessate per stimolare i tessuti cutanei e l’apparato muscolo-scheletrico, così da alleviare il dolore e accelerare la guarigione.

Diatermia Meccanica: onde acustiche a bassa frequenza (ultrasuoni) che, come nella diatermia elettromagnetica, producono un aumento della temperatura in profondità nei tessuti.

Può essere associata sia alle più comuni tecniche di Riabilitazione che alle più avanzate tecniche manuali, come la Neuroterapia Dinamica, che associa la terapia manuale con le microcorrenti interattive per un’azione elettiva sulle sindromi da intrappolamento nervoso.

Particolarmente indicata per il trattamento di:

  • Ernie e protusioni discali
  • Dolori muscolari
  • Cervicalgia
  • Lombo-sciatalgia
  • Pudendalgia
  • Fibromialgia
  • Fasciti
  • Borsiti
  • Tendiniti
  • Sindrome del tunnel carpale e De Quervain
  • Malattia di Dupuytren